Versioni alternative: dimensione testo

Comune di Sala Monferrato

Servizi di futura attivazione Servizi on-line Come fare per Elenco Siti Tematici Albo pretorio
Comune di Sala Monferrato - Turismo e Ambiente
Piemonte --- Alessandria
L’AMBIENTE E IL PAESAGGIO

Il paese di Sala Monferrato è situato in Provincia di Alessandria ad un’ altitudine di 276 mslm. Confina con i comuni di Treville, Ozzano, Ottiglio, Cereseto, Cella Monte.
Il Comune si trova nel cuore del Basso Monferrato, luogo di rara bellezza in cui la natura si sposa perfettamente con l’antica tradizione agricola che ha determinato la struttura del paesaggio. Il territorio è inserito nella core zone del sito “Paesaggi vitivinicoli tra Langhe e Roero”, per il quale è in corso la candidatura UNESCO.
Le architetture rurali sono caratterizzate dall’utilizzo della pietra da cantoni, ricavata dall’arenaria di cui sono ricche queste colline, abbinata all’utilizzo di coppi e mattoni cotti nelle numerose fornaci che era presenti nella zona. Cascinali, casotti di campagna, antiche ville e case padronali, cantine ed “infernot” (nicchie scavate nella pietra sotto le case, ideali per favorire la maturazione del vino) sono le tracce ben visibili di questa tradizione costruttiva tutelata attraverso la creazione dell’”Ecomuseo della pietra da cantoni”.
Per entrare in contatto con il paesaggio, i vigneti e lo spirito dei luoghi il punto privilegiato di osservazione è senz’altro il belvedere antistante l’antica chiesa di S. Francesco, che sorge sulla sommità del paese. Da qui la vista spazia sui paesi e i colli circostanti: Treville con la sagoma della sua Chiesa, il castello di Cereseto, l’altro sito UNESCO del Sacro Monte di Crea, l’imbocco della Valle Cerrina e, sullo sfondo, l’arco alpino.

Per addentrarsi tra vigneti, boschi e prati si può seguire il sentiero segnalato n° 740, denominato “Sala Monferrato tra Santi e Vigne” che appartiene al circuito “Camminare il Monferrato”. La partenza è dal centro sportivo: in circa 3 ore si attraversano valli e sentieri, cascine, chiesette campestri, querce secolari ed antiche “bulle” (pozze per la raccolta dell’acqua).